Scegliere

Le persone, specie qui in Italia che la figura del ratto intesa come animale da affezione è ancora poco diffusa, spesso mi chiedono dove trovarli.

Comprarli nei negozi di animali? Oppure percorrere strade differenti?

Personalmente, consiglio di adottare i ratti.
Ce ne sono tantissimi ( ratti cuccioli, ratti adulti, ratti dal manto di diverso colore, ratti senza pelo... ) che cercano casa. Questi, nella maggior parte dei casi, sono ratti salvati dalla sperimentazione nei laboratori, ratti salvati da situazioni difficili oppure ratti da pasto destinati all'alimentazione dei rettili....E tutti hanno bisogno di una casa nuova e sicura.

Perché io sconsiglio di comprare i ratti negli allevamenti?
Il motivo è molto semplice. In Italia non ci sono allevamenti seri che rispettino le regole dei Rat Club internazionali.
I Rat Club internazionali hanno delle normative sulle metodiche di allevamento molto severe:
Devono essere rispettati alcuni parametri per ciò che riguarda la riproduzione dei ratti da allevamento.
- Nella maggior parte degli allevamenti rinomati in Europa e America, la prima gravidanza per le femmine è consentita all'eta minima di 6 mesi. Il peso
minimo consentito è di 300 grammi. Raramente una femmina va fatta accoppiare per procreare più di una cucciolata.
Per quanto riguarda i maschi, si tende a farli accoppiare trascorsi gli 8-12 mesi di età (alcuni allevamenti cominciano a 8 mesi, altri
preferiscono aspettare i 12 mesi per assicurarsi che il temperamento del ratto sia docile e di buon carattere ). l peso minimo deve essere di
500 grammi.
- Si deve conoscere la genealogia di ogni animale.
- L' animale deve essere sano al 100%
- L'animale deve essere dotato di un ottimo carattere e non deve presentare segni di aggressività.
La politica di allevamento prevede che non siano tassativamente consentiti accoppiamenti di animali malati o aggressivi.

Quasi tutti i ratti da compagnia che sono stati adottati in Italia erano, in partenza, ratti "da pasto".
Fin dagli inizi della diffusione di questo animale in Italia, è emersa una clamorosa carenza di esemplari sani e robusti. Negli allevamenti si pensava solo a come creare i colori che non c'erano ancora in Italia e le regole principali, vigenti negli allevamenti rigorosi internazionali, venivano tralasciate. Proprio per questo, ancora adesso l'allevamento italiano non può dare garanzie fondate.
A questo punto perché acquistare i ratti che non hanno niente di più di un ratto che è stato salvato e cerca casa?

Per ciò che concerne l'acquisto dei ratti nei negozi di animali c'è da focalizzarsi su alcuni punti.
Premettiamo che i ratti che troviamo nei negozi di animali sono quasi sempre da pasto, quindi acquistati per rivenderli a chi possiede rettili. Comprando i ratti in negozio incrementiamo il business degli animali da pasto.
Inoltre va detto che acquistando i ratti "da pasto" spesso si puo' inciampare in alcune ........"sorprese".
L' animale può essere malato: presentare infezioni parassitarie o varie altre forme patologiche.
Non può, inoltre, essere esclusa la vendita di femmine gravide.
I miei primi ratti "italiani" provenivano da negozi. Siete pronti ad acquistare un ratto con un' infezione parassitaria da curare? Oppure un rattino con una zampa rotta e un ascesso da curare?
Mi è capitato di prendere una femmina già incinta che ha partorito 16 cuccioli....
Siete pronti ad una simile "sorpresa"?

E' giusto non generalizzare, ma nella stra grande maggioranza dei casi, i ratti acquistati nei negozi, non possiedono alcun valore aggiunto rispetto a quelli che vengono dati in adozione, e anzi, spesso, proprio per il loro destino di "pasto" sono trascurati e non in salute.
Detto questo, concludo dicendo che...se stai cercando un ratto da compagnia...Trai le tue conclusioni!

 

Il ratto da scegliere non deve avere meno di 4-6 settimane, il tempo necessario per imparare dalla mamma il comportamento. Mettete la mano dentro la gabbia con i cuccioli: il primo cuciolo che si avvicina è il vostro! Il piccolo non deve essere pauroso; spesso i cuccioli paurosi diventano mordaci da adulti.
Non abbiate paura di essere morsi. Senza un valido motivo i ratti non mordono. Al massimo il curiosone cercherà di "assaggiare" il vostro dito senza farvi del male. Ricordate di non mettere le mani in mezzo alle sbarre della gabbia, il ratto non ha buona vista e potrebbe scambiare il vostro dito per qualcosa da mangiare!
Quando scegliete un ratto fate attenzione che non sia malato
- L'animale sano ha il pelo lucido
- Guardate bene le orecchie: devono essere pulite all'interno
- Non deve avere rossore intorno al naso, occhi e orecchie.
- Il respiro deve essere regolare
- La pelle non dove avere ferite
- Provate a sentire la pancia: se non ci sono gonfiori è OK
- Non deve avere la diarrea.


HOME

Copyright © 2005 - 2016 Ratmania
Vietata la riproduzione anche parziale